“Punti di accoglienza ai croceristi e tour operator con gli asiatici”

Le proposte di Confcommercio: recuperiamo il tempo perduto con la revoca di Massidda

Progetti di accoglienza ai crocieristi e un educational con i tour operator del sud-est asiatico che presto verranno in visita in città. Sono le iniziative che Confcommercio Cagliari sta mettendo in piedi per presentarle il prima possibile al nuovo commissario dell’Autorità portuale che dovrebbe essere nominato a breve. L’obiettivo dei vertici di Confcommercio è recuperare il tempo perduto in queste settimane a causa della sentenza del Consiglio di Stato che ha revocato la nomina di Piergiorgio Massidda alla presidenza e proseguire senza sosta con il progetto di rilancio del porto turistico del capoluogo.
In particolare, Confcommercio Cagliari sta portando avanti l’organizzazione di un educational con i tour operator che a breve verranno a visitare il capoluogo ed il territorio del Sud Sardegna in seguito ai contatti che l’Autorità Portuale ha intrapreso a Singapore in occasione di una recente missione nella capitale del sud-est asiatico. I vertici dell’associazione stanno cercando di accorciare i tempi anche in funzione delle ultime previsioni effettuate da Risposte Turismo che vedono il movimento crocieristico del Belpaese ai primissimi posti: rispetto al 2013 alla fine di quest’anno saranno circa 11,4 milioni i crocieristi movimentati dai porti italiani (+5,1%) e 5.235 le toccate navi (+4,9%).
“Le ricadute sul nostro territorio non sono ancora misurabili – commenta Giancarlo Deidda, presidente di Confcommercio Cagliari – ma le crociere sono uno strumento fondamentale per far conoscere il Sud Sardegna, e dunque è importante costruire in tempi rapidi un prodotto di qualità ad hoc per il turismo crocieristico. Un prodotto basato sul commercio cittadino e sui pubblici esercizi”. Confcommercio sottolinea l’importanza del territorio intorno a Cagliari: non fa da mero contorno ma, insieme al capoluogo, è un attrattore fortissimo per i turisti.

LE PREVISIONI DI CRESCITA. In termini di movimentazione passeggeri (imbarchi, sbarchi e transiti), la crescita attesa per il 2013 riporterebbe il comparto molto vicino a quegli 11,5 milioni di passeggeri movimentati nel 2011 che, ad oggi, rappresentano il record assoluto del comparto crocieristico nel nostro Paese.
Tali dati – sottolineano i vertici di Confcommercio Cagliari – sono il frutto della proiezione effettuata sul totale dei circa 11,3 milioni di movimenti passeggeri registrati in 36 porti rappresentanti il 99% del traffico passeggeri e il 92% delle toccate navi del 2012. Entrando nel dettaglio delle singole realtà portuali prese in considerazione, sempre secondo le stime di Risposte Turismo, nel 2013 Civitavecchia si confermerà al primo posto con circa 2,5 milioni di passeggeri movimentati (+4,2%) e 951 toccate navi (+4,3%), seguita da Venezia con circa 1,8 milioni di passeggeri (+3,3%) e 548 toccate navi (-3,7%) e Napoli, con circa 1,3 milioni di passeggeri (+5%) e 517 toccate navi (+5,1%).


In questo articolo: