Cagliari, pulizia stradale e raffiche di sanzioni. Fi: “Multati anche i disabili”

Schirru: “Ma chi torna alle 18 a casa come fa a trovare un parcheggio alternativo? Le difficoltà aumentano per le persone che spesso abitano in strade in pendenza e hanno difficoltà a parcheggiare lontano da casa”

L’avviso su un cartello: domani si spazza la strada perciò dalle 6 alle 11 scatta il divieto di sosta. È tutto previsto nel nuovo servizio di Igiene urbana che non prevede eccezioni. Tutti devono spostare la macchina. Anche i disabili che parcheggiano negli stalli riservati, alcuni dei quali sono già stati multati. È la denuncia contenuta nell’interrogazione in consiglio comunale dei consiglieri forzisti Stefano Schirru e Sandro Balletto che chiedono alla giunta di rimediare.

Il servizio di spazzamento strade è partito a gennaio la società incaricata provvede alla sistemazione della cartellonistica verticale che avverte circa la possibilità di rimozione forzata e si indica il giorno fissato per la spazzamento e la fascia oraria (6-11) in cui transitano i mezzi.

“Anche alcuni portatori di disabilità che hanno parcheggiato i propri veicoli negli appositi stalli, sono stati sanzionati in quanto i veicoli sostavano “in zona rimozione per lavori di pulizia stradale”, attacca Schirru, “e ad alcuni è stato anche rimosso il mezzo. Ma chi torna alle 18 a casa come fa a trovare un parcheggio alternativo, le difficoltà aumentano per le persone che spesso abitano in strade in pendenza e hanno difficoltà a parcheggiare lontano da casa. Esiste il servizio con gli aspiratori e si può rimediare. Nelle altre città risparmiano i parcheggi dei disabili. E poi l’orario crea difficoltà a molti. L’assessora ha vantato la qualità del servizio e mi va bene ma nel merito non mi ha dato risposta”.

 


In questo articolo: