Pula, stop al salasso dei turisti: la svolta parcheggi nei dettagli

Ecco cosa cambierà a Pula: la giunta Cabasino aveva salassato i turisti con parcheggi a pagamento sino alle 24, l’amministrazione attuale ha ritrattato le tariffe. Ecco tutte le novità

La rivoluzione parcheggi nei dettagli: se la giunta Cabasino aveva detto sì al salasso dei turisti sino alle 24, la giunta medau invece riesce a trattare con la società e a ridurre i costi per le strisce blu nel centro di Pula. Tante le novità raggiunte dall’amministrazione Medau, a partire dalla riduzione dell’orario serale che passerà dalle 24 attuali alle 20.

Il pagamento dei parcheggi sarà inoltre sospeso per un semestre dall’1 novembre al 30 Aprile. Altra novità l’orario della domenica: quando la sosta sarà gratuita per un’ora in più, fino alle 10, un invito a turisti e cittadini a godere maggiormente del nostro territorio anche nelle prime ore del mattino.

Per incentivare lo shopping e riportare Pula ad una delle mete turistiche più frequentate della costa del sud, sono state previste le serate “Shopping d’Amare” che prevedono sei appuntamenti, da luglio a settembre, durante i quali il pagamento dei parcheggi si interromperà alle 13:00 in modo da favorire la permanenza nella cittadina di turisti e visitatori dalle prime ore del pomeriggio sino a tarda sera.

Novità anche sul fronte delle aree di sosta balneari. Poiché la gara d’appalto è andata deserta, il Comune di Pula riaprirà i parcheggi di “Is Figus”, garantendo all’area servizi quali bagni e docce e rendendo fruibile la zona con le passerelle e gli accessi al mare già predisposti a Nora. Sarà una corsa contro il tempo ma l’Amministrazione punta a rendere l’area utilizzabile per tutti procedendo coi lavori anche durante l’estate.

Per i residenti saranno disponibili cinquanta stalli gratuiti sia nella zona “Ex dolis” che a “Is Figus”. Quindici posti saranno invece destinati ai disabili.

“L’obiettivo della nostra amministrazione è quello di diventare nuovamente un luogo di forte attrazione turistica, avevamo bisogno per questo, di rivoluzionare la gestione delle aree di sosta. Non è stato semplice modificare il contratto firmato dalla precedente amministrazione sino al 2018 con tariffe non degne di una cittadina che vuole chiamarsi turistica. Siamo orgogliosi che i mesi di trattive con le ditte appaltatrici abbiano portato a queste importanti e doverose novità” dichiara il sindaco Carla Medau.


In questo articolo: