Pula, guerra alle sigarette in riva al mare: scatta il divieto di fumo in spiaggia

Una delle due località off limits alle sigarette sarà a Santa Margherita. Medau: “Non abbiamo ancora i nomi perché la procedura non è conclusa, ma contiamo di fare entrare in vigore il provvedimento il 15 di giugno o al più tardi il primo giorno di luglio. Per ora niente numero chiuso ma Nora è presa d’assalto ogni anno da un gran numero di bagnanti e turisti”

Sigaretta in riva al mare? A Pula quest’estate non si potrà, almeno nelle due le spiagge in cui il divieto entrerà in vigore: una delle due si troverà a Santa Margherita e l’altra potrebbe essere Nora. L’annuncio è della sindaca Carla Medau. “Chiederemo ai cittadini di rispettare il divieto di fumo”, dichiara la prima cittadina pulese, “il richiamo a non sporcare i luoghi è attivo, in più introdurremo il divieto in 2 spiagge: una di Santa Margherita e una di Pula. Non abbiamo ancora i nomi delle due località perché non abbiamo concluso la procedura, ma contiamo di fare entrare in vigore il provvedimento il 15 di giugno o al più tardi il primo giorno di luglio”.

Nessun numero chiuso per le spiagge? “E’ evidente che quando il carico antropico è eccessivo il fragile ecosistema costiero non regge”, aggiunge la Medau, “io non sono pregiudizialmente contraria al numero chiuso e Nora del resto è molto al limite perché è presa d’assalto da bagnanti e turisti. Ma per adesso non ci sono novità”.

L’estate è in arrivo e il comune di Pula è alle prese col problema della rimozione della posidonia dalle spiagge: “Ci sono delle criticità a Campu Matta, Pinus Village e tra Perla Marina e Riva dei Pini”, conclude la sindaca, “perché si tratta di zone difficilmente accessibili. Entro la settimana dovrebbe intervenire la ditta incaricata per rimuovere i primi cumuli. Siamo in attesa che alcune comunioni, come promesso, contribuiscano alla raccolta”.