Pula, sempre più coppie scelgono di sposarsi nelle suggestive location del territorio

Il fatidico “si” tra paesaggi mozzafiato e reperti archeologici attira sempre di più e chiude l’anno con il bilancio, della stagione 2023 dei matrimoni e unioni civili “fuori sede”, che fa registrare introiti complessivi per 18.600 euro.


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Sono aumentati i numeri di coloro che hanno scelto di sposarsi o unirsi civilmente nello splendido e suggestivo scenario del Parco Archeologico di Nora. Resiste ancora la scelta della spiaggia di Nora Sant’Efisio e dello scoglio Rodinis, due delle mete preferite dalle coppie che decidono ogni anno di scegliere Pula quale meta per le loro cerimonie. Mentre l’esterno del Museo Patroni, quest’anno, è stato scelto da due coppie.

Per il 2024 la Giunta Comunale ha deciso di dare una possibilità di scelta in più alle coppie e ha inserito la Torre di Cala d’Ostia nel litorale di Santa Margherita.

L’antica Torre fu costruita per difendere la foce del rio Pedras de Fogu e le due calette di Cala d’Ostia. La torre definita “sensilla”, fu edificata dagli Spagnoli nel 1601. Nel 1773, al tempo dei piemontesi, saltò in aria per una tragica fatalità e nello stesso anno ne venne progettata un’altra che sorse a 20 metri circa da quella spagnola, della quale si possono ancora osservare le rovine. Oggi è possibile visitare gli esterni della Torre avvalendosi delle informazioni e la ricostruzione storica dei pannelli esplicativi che si trovano nei pressi della stessa costruzione militare.

Il Sindaco di Pula Walter Cabasino nel tracciare il bilancio della stagione 2023 dei matrimoni e delle unioni civili dichiara: “Abbiamo approvato di recente le tariffe per il 2024 dei matrimoni e delle unioni civili e sono state confermate le precedenti previste nel 2023. Quest’anno abbiamo anche sperimentato, con l’approvazione di un nuovo regolamento comunale, l’impiego dei dipendenti comunali nella celebrazione fuori sede dei matrimoni e delle unioni civili e devo riscontrare che c’è stata una grande disponibilità da parti tutti”.

L’Assessora al Turismo Donatella Fa: “Con l’inserimento della nuova location della Torre di Cala d’Ostia abbiamo arricchito ancora di più le possibilità di scelta da parte di chi deciderà di sposarsi o unirsi civilmente scegliendo Pula come scenario della propria cerimonia”.


In questo articolo: