Pula, la Sindaca giura e il segretario del Pd Emanuele Olla si dimette

Nel giorno del giuramento della Sindaca Carla Medau, l’ex alleato e ora forse il più grande avversario Emanuele Olla saluta e se ne va. Si dimette dal consiglio comunale, il segretario del Pd, firmando da solo anche la sparizione di tutto l’ex gruppo dei “traditori” di Libertas

Nel giorno del giuramento della Sindaca Carla Medau, l’ex alleato e ora forse il più grande avversario Emanuele Olla saluta e se ne va. Si dimette dal consiglio comunale, il segretario del Pd, firmando da solo anche la sparizione di tutto l’ex gruppo dei “traditori” di Libertas che dunque non avrà più rappresentanti in Aula. Auto rottamati dopo avere mandato a casa la sindaca e l’intero consiglio comunale, portando Pula nelle mani del commissario prefettizio.

Emanuele Olla ha motivato le sue dimissioni con una lettera letta ieri in aula dalla segretaria comunale: “Fui tra i primi a denunciare i metodi autoritari e isolazionistici della Sindaca Medau – scrive Olla – ora le mie idee sarebbero ancora tacciate di ostruzionismo e quindi verrebbero bocciate a priori”. Quindi, nonostante sia stato il consigliere più votato nella lista opposta alla Medau, quella guidata da Angelo Pittaluga, Emanuele Olla si dimette. E fa posto a Betty Loi che subentrerà in Consiglio, una fedelissima di Cabasino. 


In questo articolo: