Pula, estate 2018 sicura sulle spiagge: “Dieci bagnini muniti di defibrillatori”

Tintarelle e tuffi in piena sicurezza nelle spiagge libere pulesi, da Nora al Pinus Village. La sindaca Carla Medau: “Un impegno fortissimo, il nostro litorale tra i più sicuri di tutto il sud Sardegna”

Il 23 giugno prossimo nelle spiagge libere del territorio comunale ripartirà il servizio di salvamento a mare: i bagnanti potranno fare nuotate tranquille perché ci sarà chi vigila sulla loro sicurezza. Dieci giovani bagnini, sette dei quali pulesi, si alterneranno sulle 4 torrette di avvistamento, ognuna delle quali dotata di defibrillatore e di attrezzature necessarie per l’attività di salvataggio.

“Un impegno fortissimo – spiega la sindaca Carla Medau – che la nostra amministrazione sta continuando a portare avanti con risorse comunali, per un totale di 90mila euro. La Regione Sardegna garantirà una piccola compartecipazione a queste spese”. “Anche quest’anno tutte le spiagge saranno monitorate dagli assistenti alla balneazione – dice l’assessore comunale ai Lavori pubblici Emanuele Farneti – da Nora al Pinus Village, dalle ore 9 alle ore 20, 7 giorni su 7. Un importante servizio che rende il nostro litorale tra i più sicuri di tutto il sud Sardegna”.