Pula, dopo vent’anni la sindaca Medau riottiene l’accesso al mare nell’area di “Su Guventeddu”

Grazie all’approvazione del preliminare il Comune disporrà di un’area di circa 7000 mq. in loc. “Su Guventeddu”, dove in seguito, verranno realizzati parcheggi, parco giochi, punto ristoro e servizi igienici.”Ho voluto fortemente trovare una soluzione perché lo scippo delle aree di cessione doveva essere restituito alla collettiva” afferma orgogliosa la Sindaca Carla Medau che prosegue “come Amministratori avevamo l’obbligo morale di restituire quest’accesso, ponendo un ulteriore tassello per il riconoscimento dei diritti violati dei cittadini”

Pula, dopo vent’anni l’Amministrazione Medau riottiene l’accesso al mare nell’area di “Su Guventeddu”. Con l’approvazione del progetto preliminare, votato durante la seduta del Consiglio Comunale di ieri sera, i cittadini potranno usufruire nuovamente dell’accesso al mare nell’area di “Su Guventeddu”.

Infatti, a causa di una mancata cessione di circa 5000 mq di aree pubbliche da parte di un imprenditore privato, Pula per circa vent’anni è rimasta priva di quest’importante accesso.

Grazie all’approvazione del preliminare il Comune disporrà di un’area di circa 7000 mq. in loc. “Su Guventeddu“, dove in seguito, verranno realizzati parcheggi, parco giochi, punto ristoro e servizi igienici.
“Ho voluto fortemente trovare una soluzione perché lo scippo delle aree di cessione doveva essere restituito alla collettiva” afferma orgogliosa la Sindaca Carla Medau che prosegue “come Amministratori avevamo l’obbligo morale di restituire quest’accesso, ponendo un ulteriore tassello per il riconoscimento dei diritti violati dei cittadini”

La spesa per l’acquisizione dell’area, attraverso un esproprio per pubblica utilità, è di 124.000 € ed è totalmente coperta dall’incasso di 170 mila euro a seguito della trattativa con la nuova proprietà del “Sant’Efis Hotel”. 


In questo articolo: