Protezione civile: al via l’affiancamento ai comuni per la prevenzione

Nuove procedure di allertamento regionale

I sindaci e i responsabili della protezione civile dei comuni sardi affronteranno le situazioni di emergenza secondo le nuove procedure di allertamento regionale. Questo lo scopo delle giornate di informazione sul territorio isolano previste dall’assessorato dell’Ambiente. A Cagliari, lunedì 9 alle ore 11, nel palazzo della Regione di viale Trento, il presidente della Regione Francesco Pigliaru, l’assessore Donatella Spano e il direttore generale della Protezione Civile, Graziano Nudda, saranno presenti al primo incontro con i prefetti. “Ci siamo impegnati a non lasciare soli i comuni nel processo di adozione pratica del nuovo Manuale operativo – afferma la titolare dell’Ambiente –. Questa giunta ha fortemente voluto colmare il ritardo dell’istituzione del Centro Funzionale Decentrato di Protezione civile, previsto da una direttiva del 2004 firmata dal Presidente del Consiglio dei Ministri, perché è un pilastro fondamentale nel supporto delle attività di Protezione civile necessarie per la sicurezza dei cittadini”.

IL CALENDARIO. Durante l’iniziativa verrà illustrato il Manuale operativo di protezione civile per il rischio meteorologico, idraulico e idrogeologico e l’attività del Centro Funzionale Decentrato. I prossimi appuntamenti provinciali, specificatamente dedicati a sindaci e responsabili della protezione civile, sono fissati a Cagliari (CFRP, ex Cisapi, in via Caravaggio) l’11 e il 12 febbraio, rispettivamente per la Province di Cagliari e, il giorno seguente, del Medio Campidano e del Sulcis Iglesiente. A Sassari, l’incontro per la Provincia di Sassari e quella di Olbia-Tempio, si terrà il 13 febbraio a Sassari (sala Auditorium dell’ITC Dessì Lamarmora, via Montegrappa 2). Le amministrazioni del Nuorese e dell’Ogliastra saranno coinvolte il 16 febbraio a Nuoro (Auditorium ISRE, via Papandrea 6). Infine, per i comuni dell’Oristanese, la giornata è prevista il 18 febbraio, a Oristano (Auditorium ITC Sergio Atzeni, via Mattei).

Nel programma degli incontri, sempre dalle 10 alle 14, l’assessore della Difesa dell’Ambiente apre i lavori e il direttore della Protezione civile illustra il sistema Protezione Civile in Sardegna. Paolo Botti, direttore del Servizio Previsione e prevenzione rischi della Protezione civile, Maria Antonietta Raimondo, direttore del Servizio Pianificazione e gestione delle emergenze e Giuseppe Bianco, direttore del Servizio meteorologico dell’ARPAS, hanno il compito di spiegare il funzionamento del Centro Funzionale Decentrato di Protezione Civile della Regione e le nuove procedure di allertamento previste dal Manuale operativo approvato a dicembre. Dopo l’illustrazione dei principali elementi contenuti nel Manuale operativo, i sindaci e i responsabili della protezione civile comunale intervenuti possono portare il loro contributo con un successivo approfondimento da parte dei dirigenti della Protezione civile regionale delle diverse tematiche emerse.