Proposta di legge del Psd’Az sul turn over ed il reclutamento di nuovo personale dell’Agenzia Forestas

“Con la nostra iniziativa riteniamo di dare una prima importante risposta sia all’Agenzia Forestas assegnandole un ruolo strategico nel sistema Regione che allo spopolamento delle nostre zone interne”.

Lo ha dichiarato il consigliere del Psd’Az Giovanni Satta presentando la proposta di legge

“Con la nostra iniziativa riteniamo di dare una prima importante risposta sia all’Agenzia Forestas assegnandole un ruolo strategico nel sistema Regione che allo spopolamento delle nostre zone interne”.

Lo ha dichiarato il consigliere del Psd’Az Giovanni Satta presentando la proposta di legge del partito che intende raggiungere nel breve e medio periodo tre risultati qualificanti: sostituire integralmente il personale che andrà in pensione attraverso il turn over, a spesa invariata, avviare un piano di assunzioni ed un programma di stabilizzazione dei lavoratori stagionali.

Questi interventi, ha spiegato Satta, “avranno un impatto molto significativo sui diversi territori della Sardegna perché prevediamo, in base alle proiezioni della stessa Agenzia, che nel triennio l’organico di Forestas potrà crescere di oltre 1000 unità rispetto alle 4000 attuali”.

Va poi sottolineato, ha aggiunto il consigliere sardista, “che l’Agenzia, sfruttando le potenzialità del uovo Statuto, avrà un ruolo molto più incisivo rispetto al passato, operando in prima persona nelle aree rurali con la progettazione e la realizzazione di progetti di pubblico interesse (strade di penetrazione agraria, manutenzioni di spazi verdi e di impianti sportivi) in stretta collaborazione con i Comuni, con le cooperative montane e con soggetti privati”.

Le risorse ci sono (circa 8 milioni di provenienza regionale per le assunzioni più il budget di oltre 3 milioni per le stabilizzazioni), ha concluso l’esponente del Psd’Az, “ma soprattutto vogliamo utilizzarle bene, a cominciare dalla maggiore disponibilità finanziaria derivante dal rientro della Sardegna fra le Regioni del c.d. Obiettivo 1, dal Piano per sviluppo rurale ed altri fondi europei”.

Con questa legge, ha osservato il presidente della commissione Attività produttive Piero Maieli, “entriamo concretamente nel cuore del nostro programma di governo con un intervento forte diffuso in tutto il territorio regionale che dà fiducia alle comunità più marginali e, nello specifico, si inquadra in una visione nuova del ruolo di Forestas che coinciderà in buona misura con l’ingresso nell’Agenzia di molti giovani”.

Per il capogruppo del Psd’Az Franco Mula, infine, “è una legge ricca di contenuti positivi in un settore da sempre strategico per la Sardegna ma per troppo tempo trascurato, avvicina ancora di più la Regione ai Comuni nella programmazione dello sviluppo e dà risposte vere al problema occupazionale”.


In questo articolo: