Proposta Civica: “Assemini sta morendo, bisogna reagire alla crisi”

“Partiamo dai commercianti e artigiani della via Cagliari per costruire un nuovo modello di sviluppo”

Bisogna reagire alla crisi. È questa la sfida lanciata dal Segretario dell’Associazione “Proposta Civica”, Matteo Venturelli. Già da lunedì 26 marzo alle ore 20:30, nella sede sociale di via Cagliari 101, si terrà un incontro con i commercianti e gli artigiani della via Cagliari per confrontarsi sulle possibili soluzioni finalizzate al rilancio economico e produttivo delle aziende.

Per Venturelli non c’è più tempo da perdere: “Assemini deve uscire dalla crisi con azioni politiche ed amministrative che agiscano sulla sostanza dei problemi e delle opportunità. Proposta Civica ha elaborato un progetto strategico di sviluppo ed intende confrontarlo con valutazioni e suggerimenti che provengano direttamente dalla base produttiva, per raggiungere già dal breve periodo risultati positivi in termini di crescita e sviluppo. Assemini deve sfruttare anche le competenze e fare sistema, con idee chiare, per uscire dall’immobilismo e dall’isolamento. Le città sono luoghi in cui emergono i problemi, ma anche dove possono trovarsi soluzioni. Spetta a tutti contribuire alla crescita e la politica ha il compito di governare gli effetti dei cambiamenti, dell’instabilità economica, dell’allentamento dei rapporti tra crescita economica, occupazione e progresso sociale. Gli spazi di manovra ci sono e dobbiamo lavorare sodo per assicurare un progressivo rilancio delle attività produttive, il loro consolidamento e la definizione di nuove traiettorie di sviluppo per assicurare lavoro e benessere diffuso”.

L’incontro con gli operatori della via Cagliari sarà il primo di una serie di confronti che riguarderanno le altre aree urbane produttive, nonché i settori fondamentali dell’agricoltura, dell’allevamento e della pesca.

 


In questo articolo: