Prima colazione, meglio dolce o salata? I segreti e gli ingredienti perfetti per dimagrire

Da diversi anni ormai c’è un grande dibattito fra i nutrizionisti su quale sia la prima colazione più salutare e giusta fra il dolce e il salato. Probailmente la verità sta nel mezzo: la colazione ideale può essere di entrambi i tipi. L’importante è che sia nutriente e bilanciata nel rapporto di grassi, proteine, carboidrati e fibre

Prima Colazione

Dolce o Salata ?

A cura di Raffaella Aschieri

(Dietista Menutrix)

Da diversi anni ormai c’è un grande dibattito fra i nutrizionisti su quale sia la prima colazione più salutare e giusta fra il dolce e il salato. Probailmente la verità sta nel mezzo: la colazione ideale può essere di entrambi i tipi. L’importante è che sia nutriente e bilanciata nel rapporto di grassi, proteine, carboidrati e fibre e soprattutto abbia un buon apporto di liquidi.

PRIMA COLAZIONE SALTATA: è molto energetica. Avendo un forte potere saziante consente di non avere morsi di fame a metà mattina grazie alla richezza di proteine e fibre. È ideale per chi ha bisogno di limitare la quota “dolce” per evitare picchi cglicemici o anche per i diabetici veri e propri, o per chi soffre di disturbi gastrointestinali. Non è invece indicata per coloro che soffrono di patologie renali per via del carico di proteine.

PRIMA COLAZIONE DOLCE: la prima colazione dolce può avere un effetto calmante e antistress poiché aumenta la produzione di seratonina. Non è però consigliata per chi ha problemi gastrointestinali come gastrite, reflusso o dissenteria.

COME COMPORRE LA COLAZIONE SALATA: Anche se quella salata ha meno zuccheri, è opportuno fare attenzione alla quantità di grassi. Per essere bilanciata meglio limitare il consumo di salumi a due o tre volte volte a settimana, alternandoli alle uova e ai formaggi». L’abbinamento più opportuno è costituito da una fetta di pane di segale con della bresaola o della robiola: il pane è ricco di carboidrati complessi che danno energia prontamente disponibile e di fibre sazianti. La bresaola invece è ricca di proteine, alleate della salute dei muscoli. Quando si sceglie la colazione salata è necessario fare attenzione a non esagerate con le proteine nei pasti successivi per non sovraccaricare troppo fegato e reni. Inoltre è sempre meglio scegliere una fetta di pane pane che le fette biscottate infatti queste a parità di grammi hanno pù calorie e contengono più grassi.

BEVANDE NELLA COLAZIONE SALTATA: In alternativa al caffè o al cappuccino, si può scegliere una tazza di tè, una spremuta di arancia, un centrifugato oppure un estratto di frutta e verdura di stagione, ricchi di vitamine e minerali.

Come si è detto tra il dolce e il salato c’è sempre una via di mezzo. Una colazione a base BUDWIG potrebbe essere la giusta soluzione a colazione per affrontare nel migliore dei modi la giornata. Questa crema è ricca di tutte quelle sostanze di cui l’organismo ha bisogno come Omega 3, proteine, sali minerali e fibre, carboidrati a lento rilascio e infine vitamine. Un concentrato di energie e di sostanze benefiche per il nostro organismo insomma. Mangiandola a colazione, si riuscirà ad arrivare fino a pranzo con la giusta dose di forze. Ad oggi la crema budwig è considerata la colazione per eccellenza per donare all’organismo tutto quello di cui necessita e che molto spesso, attraverso una alimentazione non proprio bilanciata, non gli viene donato. Non ci sono particolari controindicazioni al consumo di crema budwig a colazione tutta via potrebbe avere troppe calorie se si vuole dimagrire. E’ sempre meglio quindi consultare il proprio nutrizionista per comprendere quale prima colazione sia la più adatta per ognuno di voi.
Ecco alcune mie ricette possibili per crema BUDWIG con valori nutrizionali.

BUDWIG (semi di zucca-yogurt) 199 kcal 5,46 P 24,29 G 9,52 L (proteine grassi e lipidi)

yogurt scremato 70 g semi di zucca 5 g orzo intero 5 g olio di semi di lino (5 g banane 40 g limone 15 g kiwi 35 g pere (senza buccia) 35 g preparazione tritare finemente un cucchiaio di orzo quindi aggiungere il limone a pezzetti e frullare il tutto. unire poi i semi di zucca, la banana e un paio di cucchiai di acqua quindi frullare. aggiungere al composto l’olio di semi di lino e lo yogurt poi frullare. terminare la crema budwig unendo la frutta tagliata a pezzetti quindi frullare ancora.

BUDWIG (mandorle e yogurt) 209 kcal 5,81 P 20,51 G 12,11 L (proteine grassi e lipidi)

yogurt scremato 70 g mandorle 5 g grano saraceno 5 g olio di semi di lino (5 g ) banane 40 g limone 15 g kiwi 35 g pere (senza buccia) 35 g preparazione tritare finemente un cucchiaio di grano saraceno,aggiungere il limone tagliato a pezzetti e frullare ancora, quindi unire la banana e le mandorle con un paio di cucchiai di acqua e frullare il tutto. unire al composto l’olio di semi di lino e lo yogurt quindi frullare ancora. terminare la crema budwig aggiungendo la frutta a pezzetti e frullare.


In questo articolo: