Cagliari, tutti occupati i posti letto in Rianimazione al Ss. Trinità: presto un nuovo reparto Covid

Tutti occupati anche i 138 posti letto dell’area medica. Il Covid 6 potrebbe nascere nel reparto di Otorinolaringoiatria. Pazienti verso il San Marcellino di Muravera

“Al Santissima Trinità 16 posti di rianimazione su 16 occupati e 138 di area medica su 138 occupati. Nessuno, nonostante gli annunci, trasferito in hotel. Ma perché oltre Sassari, in grande sofferenza, e Nuoro, con il piccolo supporto che può dare, non viene aperto altro?” L’allarme è stato lanciato da Goffredo Angioni, responsabile del reparto Malattie Infettive del Santissima Trinità. E qualcosa si muove. Perché presto potrebbe arrivare il Covid 6 al Santissima Trinità nel reparto di Otorinolaringoiatria. Col trasferimento di pazienti al San Marcellino di Muravera (la decisione sarà presa lunedì) si libererebbero altri preziosi posti letto per i malati positivi al Covid. Il San Marcellino sta già accogliendo i pazienti no Covid che arrivano dal pronto soccorso dell’ospedale Marino e destinati al ricovero.

Sembra risolto infine il problema delle ambulanze a Is Mirrionis. Dopo la delibera dell’Ats del 24 ottobre scorso, (pressing anche del centrosinistra al Comune di Cagliari e regia del direttore sanitario Sergio Marracini) il pronto soccorso del Santissima Trinità è stato temporaneamente sospeso e al suo posto la gestione dell’accettazione ambulanze Covid è gestita direttamente dalla struttura del Covid Hospital e la responsabilità è affidata ad Aldo Caddori, un primario della struttura. La nuova organizzazione ha svuotato il parcheggio del Santissima Trinità e dato respiro ai volontari delle ambulanze.