Poste Italiane è sempre più “green” a Quartu Sant’Elena: ecco i nuovi tricicli termici a basse emissioni

In questa fase Poste Italiane ha inoltre adottato altri 7 mezzi “green” (4 tricicli a basse emissioni e 3 quadricicicli elettrici) presso i centri di distribuzione di Cagliari, Gonnosfanadiga e San Gavino Monreale. Sale così a 73 il numero dei mezzi “ecologici” a disposizione dei portalettere

Poste Italiane è sempre più “green” a Quartu Sant’Elena. Nel centro di distribuzione di Pill’e Matta infatti, sono già operativi 10 nuovi tricicli termici a basse emissioni, per la consegna della corrispondenza e dei pacchi.

In questa fase Poste Italiane ha inoltre adottato altri mezzi “green” (tricicli a basse emissioni e 3 quadricicicli elettrici) presso i centri di distribuzione di Cagliari, Gonnosfanadiga e San Gavino Monreale. Sale così a 73 il numero dei mezzi “ecologici” a disposizione dei portalettere della città metropolitana di Cagliari e della provincia del Sud Sardegna, se si considerano i 31 tricicli elettrici, i 18 quadricicli elettrici e i 7 tricicli termici a basse emissioni già operativi sulle strade delle due province.

Le caratteristiche – I nuovi tricicli sono dotati di motore basso emissivo 125cm3 Euro – 5 che consente una velocità massima di circa 74 km/h, per un’autonomia di circa 270 km, e di un vano di carico di 250 litri. La particolare conformazione a tre ruote ne aumenta la stabilità e la sicurezza per il conducente e permette l’installazione di uno speciale baule che aumenta la quantità di pacchi e lettere trasportabili, caratteristica ancora più importante visto il costante aumento, anche nella città metropolitana di Cagliari e nel Sud Sardegna, dei pacchi da consegnare grazie allo sviluppo importante dell’e-commerce registrato a seguito del lockdown.

Sono oltre 1800 i chilometri percorsi giornalmente dai portalettere del Centro di Distribuzione di Pill’e Matta, che serve le località di Quartu Sant’Elena, Quartucciu, Selargius, Sinnai, Settimo San Pietro, Maracalagonis, Burcei e Villasimius, e presso il quale sono applicati 67 operatori (53 portalettere più gli addetti alle lavorazioni interne e i ruoli di staff) coordinati dal responsabile Deborah Porcedda.

Il rinnovo della flotta nell’ottica della sostenibilità – L’adozione dei tricicli termici a basse emissioni conferma, anche nella città metropolitana di Cagliari e nel Sud Sardegna, la volontà di Poste Italiane nel garantire una maggiore sostenibilità ambientale su tutto il territorio nazionale e nel permettere una sempre maggiore diffusione della propria flotta “green” in tutte le regioni italiane. Dal mese di febbraio è partita infatti in tutta Italia una nuova fornitura di mezzi “ecologici” per rendere sempre più vicina all’ambiente, agevole e sicura la consegna della corrispondenza. Il rinnovo della flotta aziendale è uno degli obiettivi di Poste Italiane che proseguirà per tutto il 2021, coinvolgendo numerose località su tutto il territorio nazionale.  Con i nuovi tricicli termici, la mobilità di Poste Italiane diventa ancora più sostenibile, in linea con l’ESG – Environmental Social and Governance, il piano d’azione in materia di sostenibilità ambientale e sociale che ha l’obiettivo di garantire la definizione degli indirizzi del Gruppo con ricadute positive per l’ambiente e per il territorio.


In questo articolo: