Porta a porta a Cagliari, niente sciopero dei lavoratori: c’è la tregua, la raccolta è salva

Si risolve per ora positivamente la vertenza dei lavoratori dell’appalto per la raccolta differenziata del Comune di Cagliari: la tregua è stata sancita nel corso dell’incontro di oggi

Si risolve per ora positivamente la vertenza dei lavoratori
dell’appalto per la raccolta differenziata del Comune di Cagliari: la
tregua è stata sancita nel corso dell’incontro di oggi tra i sindacati
di categoria e le aziende interessate che, sostanzialmente, si sono
impegnate a risolvere tutte le problematiche aperte. La protesta, che
la settimana scorsa aveva portato all’apertura della procedura di
raffreddamento, era legata alle condizioni di disagio vissute dai
lavoratori: doppi turni e orari di lavoro estenuanti, mancata
programmazione delle ferie e, da parte di due delle tre società
coinvolte – la Cooplat e la Econord – persino una sottrazione di una
indennità in busta paga. “In seguito agli impegni presi oggi – ha
detto Franco Spano della Fp Cgil Cagliari – sospendiamo la
mobilitazione ma deve essere chiaro fin da ora che vigileremo sul
rispetto degli accordi presi e verificheremo puntualmente che nella
prossima busta paga venga restituito quanto sottratto ai lavoratori”.
Fra gli impegni assunti dalle aziende, anche la disponibilità a
garantire dalla prossima settimana i dispositivi di protezione
individuale, ovvero le scarpe antinfortunistica, i guanti e l’insieme
delle attrezzature indispensabili per svolgere il lavoro in sicurezza.


In questo articolo: