Emergenza covid, mille euro al mese a giostrai e torronai della Sardegna

La vittoria del popolo delle sagre che abbandona il presidio di via Roma: “Eravamo rimasti senza lavoro e senza sostegno sociale dopo la sospensione degli eventi sportivi e religiosi”

Mille euro al mese fino a dicembre più il 30 % del fatturato del 2019. E’ quanto hanno ottenuto i giostrai e paninari (poco meno di mille persone in tutto in Sardegna) dal Consiglio regionale. Oggi esultano: “Vittoria”, scrivono in un comunicato, “ alle ore 19 in punto i manifestanti che occupavano lo spazio sotto il palazzo del consiglio regionale in via Roma a Cagliari hanno abbandonato la piazza, con grande soddisfazione, dopo che il consiglio regionale all’unanimità- con la sola astensione dei consiglieri del M5S ha approvato le due misure a favore degli ambulanti, dei giostrai ,dei torronai e dei venditori  di articoli a carattere religioso/devozionale. Tutte categorie atipiche che da metà del mese di  febbraio 2020 erano rimaste senza lavoro e senza alcun sostegno sociale perché legate alle feste religiose e civili, ai concerti e ai grandi avvenimenti sportivi – sospesi per tutto il 2020 a causa del covid-19.


In questo articolo: