“Polo museale Antiquarium, scattano i licenziamenti in Sardegna: salviamo quei posti di lavoro”

La denuncia del M5S: “Tra dieci giorni per i sedici dipendenti del Polo museale Antiquarium arborense scatteranno i licenziamenti. Un epilogo tristissimo, che avremmo voluto evitare. La cooperativa “Memoria storica”, dopo alterne vicende, il 30 giugno alla scadenza del contratto con il Comune avrà le mani legate”

“Tra dieci giorni per i sedici dipendenti del Polo museale Antiquarium arborense scatteranno i licenziamenti. Un epilogo tristissimo, che avremmo voluto evitare. La cooperativa “Memoria storica”, dopo alterne vicende, il 30 giugno alla scadenza del contratto con il Comune avrà le mani legate. Non ci sono altre soluzioni se non quella di sperare che sia il Comune di Oristano a impegnarsi per accelerare quanto più possibile la tempistica riguardo la costituzione della Fondazione Unica, l’organismo nel quale dovrebbero essere riassorbiti”.

Questo il commento del consigliere regionale del M5S Alessandro Solinas, dopo aver appreso che dopo anni di servizio, gli impiegati del museo di Oristano rischiano di restare a casa, e il polo museale di chiudere temporaneamente in alta stagione.

La priorità per il consigliere del Movimento 5 Stelle “è garantire la continuità occupazionale. In questo momento inoltre credo sia doveroso dare rassicurazioni ai lavoratori e alle loro famiglie, informarli sui tempi, su quelli che saranno i compiti della Fondazione Unica, su quali saranno le procedure adottate dall’amministrazione comunale per poter garantire il suo miglior funzionamento all’insegna della più totale trasparenza”.


In questo articolo: