Poligoni militari in Sardegna? Via libera della maggioranza al Governo

Grllini all’attacco:ecco il VIDEO della votazione

Il Senato della Repubblica, lavori di riforma della Costituzione, votazione sull’emendamento 33.3 a prima firma del senatore Roberto Cotti (M5S), recante: “All’articolo 120 della Costituzione, dopo il primo comma, è inserito il seguente: “L’impiego permanente di parti di territorio nazionale comepoligoni militari per esercitazioni a fuoco è consentito previa intesa con la Regione o Provincia autonoma interessata, anche ai fini dell’adozione di adeguate misure compensative di carattere economico e sociale”. 
L’emendamento viene messo in votazione e viene bocciatocon 180 voti contrari (i favorevoli saranno 51)”.  L’ultimodisperato tentativo di bloccare l’invadenza dei poligoni militari nell’Isola (inserendo una norma precisa in Costituzione) senza preventiva intesa con le Regioni è stato poco fa bocciato in Aula dalla maggioranza di governo.  Per la serie: “ontinuate a farci del male”. E’ il primo commento delsenatore   cinquestelle Roberto Cotti, cheaggiunge: “Se il buongiorno si vede dal mattino questa giornata passerà alla storia. Non solo e tanto per la bocciatura di un emendamento che avrebbe condizionato l’utilizzo dei poligoni militari alla necessaria intesa con le Regioni, ma soprattutto perchè – per quanto mi risulta  in questi minuti – anche l’emendamento che avrebbesalvato in qualche maniera la specialità delle Regioni autonome subirà tra non molto identica sorte, con una bocciatura dell’Aula o la riproposizione sotto forma di ordine del giorno, il chè vorrebbe dire attribuire allo stesso un inutile valore giuridico. Spero che non accada, ma se ciò dovesse avvenire i sardi sapranno una volta per tutte con chi se la dovranno prendere a partire da domani”.  

In questo articolo: