“L’odissea di mia nonna abbandonata da ore al Policlinico di Monserrato”

Il calvario di una donna di 78 anni al pronto soccorso del Policlinico di Monserrato raccontato dalla nipote “Per ore in una stanza fredda senza cibo nè acqua, aveva necessità di andare in bagno e l’ha accompagnata un altro paziente uomo. E’ assurdo”

L’odissea di un’anziana  donna di 78 anni oggi al policlinico di Monserrato raccontata dalle nipote Francesca Perra. “Stamattina a mezzogiorno ho accompagnato mia nonna al pronto soccorso perché sentiva dei forti dolori, da allora si trova in una sala interna senza cibo né acqua in una stanza fredda senza neanche una coperta”.

“Ho chiesto più volte di poterla vedere- racconta a Cagliari Online – ma dicono che non è possibile (ore 19, ndr) intanto riesco a comunicare con il telefono. Si trova in un lettino  in una stanza fredda, alla sua richiesta di avere una coperta per scaldarsi le è stato dato solo un lenzuolo. Aveva necessità di andare in bagno ma nonostante le sue richieste nessuno l’ha aiutata, l’ha dovuta accompagnare un paziente uomo. E’ assurdo. Mia nonna è una donna forte e autosufficiente vedere che sta male e nessuno che la assista come dovrebbe mi spezza il cuore. Non le hanno dato neanche un antidolorifico.”