Poker illegale pubblicizzato sui social: chiusa sala giochi dal questore di Cagliari

A Senorbì, dopo il blitz dei carabinieri, la struttura resterà chiusa per 15 giorni


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

E’ stata chiusa dal questore di Cagliari una sala giochi in cui venivano organizzati tornei illegali di Poker Texas hold’em, per 15 giorni dopo il blitz condotto dai carabinieri. I militari dell’arma hanno appurato che all’interno della sala venivano organizzati tornei di poker pubblicizzati sui social, nel corso dei quali era possibile vincere migliaia di euro e pagare più volte l’iscrizione in caso di eliminazione. Caratteristiche queste che, secondo quanto previsto dal testo unico di pubblica sicurezza, configurano il gioco d’azzardo. Dopo una serie di verifiche i carabinieri di Senorbì hanno fatto scattare il blitz identificando all’interno della sala giochi 19 giocatori e quattro croupier. Il titolare è stato segnalato e oggi è scattata la chiusura temporanea di 15 giorni ordinata dal questore.


In questo articolo: