Poetto più pulito di giorno: ora gli incivili si scatenano la notte

Tre multe al giorno per rifiuti abbandonati nell’arenile, Delogu: “Il fenomeno dilaga la notte”

Due o tre multe al giorno, ciascuna di 200 euro. Continua la lotta del Comune contro gli incivili che sporcano il Poetto con sigarette, cartacce e bottiglie vuote. Da tre settimane gli agenti della Polizia municipale vigilano nella spiaggia in borghese, sanzionando all’istante chi sporca l’arenile. Una soluzione necessaria per frenare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti in spiaggia. “Ora la gente sa che i vigili sono presenti – spiega il comandante della Polizia municipale di Cagliari, Mario Delogu – quindi c’è più rispetto, ma non mancano quelle due o tre sanzioni al giorno. Il problema rimane la notte, quando gli agenti sono impegnati in incidenti o altre emergenze: senza vigili in circolazione gli incivili si scatenano”.

I controlli a tappeto erano scattati lo scorso 18 giugno, dopo un annuncio del sindaco Massimo Zedda. “Partono i controlli degli agenti in borghese della Polizia Municipale contro chi abbandona rifiuti in spiaggia – scriveva Zedda nel suo profilo facebook – L’obiettivo non è fare cassa ma avere il Poetto pulito: la spiaggia è di tutti e va rispettata da tutti”. Ed è proprio il primo giorno di controlli che era stata compilata la prima multa: 50 euro a carico di un bagnante che aveva buttato una cicca di sigaretta nell’arenile. Da allora sembra che qualcosa sia cambiato. “Ora i bagnanti si stanno dimostrando più rispettosi – sottolinea Mario Delogu – Mentre il fenomeno continua la notte: i frequentatori del Poetto sapendo di non essere controllati ne approfittano”.