Poetto, parcheggi residenti occupati dai bagnanti: “Servono controlli”

Interrogazione in Consiglio comunale

Caos parcheggi al Poetto, i bagnanti prendono d’assalto i posteggi riservati ai residenti nelle vie interne tra il lungomare e le Saline. Succede durante la settimana ma soprattutto in questi ultimi due week end pre estivi, quando i cagliaritani si sono riversati al mare tutto il giorno. I lavori di restyling procedono, nel frattempo quello dei parcheggi sembra essere il disagio principale al Poetto, tra le proteste dei residenti del quartiere e la mancanza di controlli degli agenti della municipale.

Un problema finito tra i banchi del Consiglio comunale con un’interrogazione di due esponenti del Pd, Andrea Scano presidente della commissione Urbanistica, e Guido Portoghese, presidente della commissione Trasporti. “I residenti – si legge nel documento presentato nei giorni scorsi – lamentano la difficoltà a parcheggiare la propria auto negli stalli a loro riservati, perché spesso vengono occupati da veicoli non autorizzati. I lavori procedono spediti, ma obbligano a delle limitazioni nel traffico e nella sosta dei veicoli”. E visto l’aumento di presenze nel lungomare e in tutto il quartiere, a pagarne le conseguenze sono soprattutto i residenti che si ritrovano i posteggi occupati. “Servono più controlli da parte della Polizia municipale per il periodo estivo – chiedono i due consiglieri – in modo da arginare il fenomeno del parcheggio abusivo nelle aree riservate ai residenti”.


In questo articolo: