“Poca sicurezza anche a Pirri, poliziotti disarmati contro i delinquenti stranieri”

Non solo Cagliari, il senso di insicurezza c’è anche nella Municipalità. Claudio Vincis, 62 anni, è un commerciante: “Tante donne scippate, ma abbiamo paura anche noi uomini. Tra sardi affamati ed extracomunitari senza lavoro la sicurezza è un miraggio”

Non solo Cagliari, il senso di insicurezza c’è anche nella Municipalità. Claudio Vincis, 62 anni, è un commerciante: “Tante donne scippate, ma abbiamo paura anche noi uomini. Tra sardi affamati ed extracomunitari senza lavoro la sicurezza è un miraggio”
“Hanno ragione i poliziotti che non vogliono rischiare la pelle. Tanto, non possono difendersi nemmeno sparando”. È molto dura l’analisi di Claudio Vincis, commerciante 62enne di Pirri. Tanti giri a bordo del suo furgone per vendere bibite, la paura “è continua. Spesso ho soldi in tasca, non mi sento sicuro. A Pirri hanno già scippato tante donne, ma ance noi uomini, se aggrediti all’improvviso, non possiamo difenderci”.
E la criminalità, per il commerciante, a Cagliari e Pirri fa rima con nazionalità: “Sono soprattutto stranieri i delinquenti. Certo, ci sono anche quelli sardi, che muoiono di fame perchè non hanno lavoro e allora si devono aggiustare facendo scippi, furti e rapine”.


In questo articolo: