Pirri, via libera alla nuova area commerciale: ok del Comune

Sì dell’Aula al parere preventivo chiesto dai privati per realizzare strutture commerciali in via dei Tigli. Dubbi da parte del centrodestra e della maggioranza

Via libera del Consiglio comunale di Cagliari al parere preventivo sulla nuova area commerciale di via dei Tigli, a Pirri, dove  dovrebbero sorgere delle strutture e realizzata una nuova viabilità di accesso. Almeno questo è quello che i privati, gli eredi Frau e Marcella Vadilonga, vogliono costruire. Dopo il sì della Regione arriva l’ok del Comune, che però mette dei paletti alla proposta di intervento: dovranno essere tre distinti edifici, ciascuno con una superficie inferiore a 2.500 metri quadrati e nessuna premialità di volumetria. Dubbi da parte del centrodestra, ma anche della stessa maggioranza. “Non credo che una nuova area commerciale possa risollevare il settore ormai in crisi – ha detto il consigliere Lobina – E’ un intervento che non porterà nessun beneficio privato, né tantomeno pubblico”.

Ma il parere riceve il via libera con 22 voti a favore, otto astenuti e un contrario. “La Regione ci dice che possiamo dare il parere preventivo – ha spiegato l’assessore all’Urbanistica, Paolo Frau – In fase di progettazione i privati dovranno tenere conto di alcune prescrizioni, poi spetterà al Comune verificare se vengono rispettate”. “La procedura può andare avanti – ha aggiunto Guido Portoghese, Pd – gli aspetti quali la viabilità e il piano idrogeologico sono presenti nella delibera”. Ma non mancano i dubbi sull’intervento. “Non sappiamo che natura commerciale avranno queste strutture – ha sottolineato Marco Murgia, Pd – E il problema è che non possiamo pianificarlo”. Perplessità anche da parte dell’opposizione. “Ci si lava la coscienza parlando di tre strutture distinte- ha detto Pierluigi Mannino – Ma la realtà è che questa amministrazione si occupa solo di lavori pubblici senza avere visione della città”. “E’ necessario dare una risposta a chi ha presentato l’istanza – ha precisato il capogruppo del Pd, Davide Carta – Tutte le altre considerazioni andranno valutate quando adegueremo il Puc al Ppr”.


In questo articolo: