Pili contro Tirrenia: “Traghetti nuovi per la Sicilia, a noi il ferrovecchio”

Il deputato Unidos: “Povera Sardegna, con le sue navi vecchie finanzia l’acquisto delle navi nuove, per la Sicilia e per Malta. E tutti in silenzio”

“Moby-Tirrenia compra due nuovi traghetti, per la Sicilia e per Malta. Alla Sardegna il ferrovecchio”. Attacca Tirrenia Mauro Pili deputato di Unidos che pubblica la foto di uno dei due traghetti che tra qualche mese saranno in servizio per le isole Baleari. “Nuovi di zecca, di ultima generazione con alimentazione ad impatto zero e comfort totale, ma la notizia è un’altra”, aggiunge Pili, “anche Moby, dopo aver sbolognato alla Tirrenia due traghetti carretta di 40 anni, Moby Corse e Moby Dada, si accinge ad acquistare due nuovissimi traghetti di nuovissima generazione che sostituiranno appunto i due fuoriusciti Bonaria e Amsicora. In occasione di un evento svoltosi proprio a Malta, il figlio di Onorato e Consigliere di Moby con delega alle gestione commerciale, aveva tracciato l’identikit dei mezzi in questione: arriveranno due nuovi ro-ro entro fine 2018 che ci consentiranno di portare sui mercati di Sicilia e Malta 8.400 metri lineari di capacità aggiuntiva. Bene la Sardegna è apposto, conclude Pili, “le tolgono le navi del 2001, le sostituiscono con due catorci di 40 anni, risparmiano un sacco di soldi sulla pelle dei sardi e comprano due nuove navi per la Sicilia e per Malta. Povera Sardegna, con le sue navi vecchie finanzia l’acquisto delle navi nuove, per la Sicilia e per Malta. E tutti in silenzio”.


In questo articolo: