Pietro Arrius non si trova, cresce l’ansia per la sorte del 67enne sardo malato di Alzheimer

Ricerche sulle montagne e con i droni, ma del pensionato scomparso due giorni fa ancora nessuna traccia. I familiari: “Non può essere scomparso nel nulla, aiutateci a ritrovarlo”

Pietro Arrius da oltre 48 ore è un fantasma. Ancora nessuna notizia del 67enne malato di Alzheimer scomparso nel nulla da Arbus. Le ricerche effettuate con i droni non hanno portato a nessun risultato e tra i parenti aumenta l’angoscia ora dopo ora. “Non può essere scomparso nel nulla, dovrà pur essere da qualche parte. Non ha la dentiera ed è stempiato, è alto un metro e sessantacinque e, al momento della scomparsa, indossava pantaloni marroni e giacca e scarpe nere”, dice la cognata Simona Deiana. Gli ultimi avvistamenti portano nella zona di Guspini, ma del pensionato non c’è traccia.

 

In azione anche l’avvocato Gianfranco Piscitelli di Penelope Onlus: “Domattina alle prime luci dell’alba riprenderanno le ricerche di Pietro Arrius scomparso da Arbus. l’ultima volta che è stato avvistato è stato in un paesino a 5 chilometri da Arbus, Montevecchio. La zona è purtroppo circondata da miniere e vegetazione impenetrabile. Massima allerta trattandosi di soggetto affetto da Alzheimer. Nelle ricerche andrà prestata attenzione alle miniere ed ai cespugli dove Pietro potrebbe essersi rifugiato o perso cercando di far rientro a casa”. Chiunque abbia notizie di Pietro Arrius può chiamare il 112, il 113 o il +393423834730.


In questo articolo: