Pietre, conchiglie, sabbia depredate dalle spiagge sarde: il video del “bottino”

Scatoloni colmi di “souvenir” che stavano per essere portati via, fortunatamente sequestrati all’aeroporto di Elmas – GUARDATE IL VIDEO

Una cattiva abitudine che sembra proprio non voler cessare, quella di portare via souvenir dalle spiagge sarde da parte, putroppo, di tanti turisti. Nel video pubblicato dalle guardie ambientali della Sardegna, che collaborano con gli addetti alla security dell’aeroporto, il lauto bottino depredato nelle ultime settimane nelle spiagge sarde, in particolare di Villasimius: conchiglie, sabbia, pietre, sequestrato allo scalo di Elmas.

“Con nostro rammarico vi sveliamo il contenuto delle scatole. Tutto quello che vedete è stato requisito all’aeroporto di Cagliari dagli addetti alla sicurezza al controllo dei bagagli! – si legge sul post a corredo del video-  E siamo solo a inizio stagione, come ormai succede da tempo noi come organizzazione di tutela ambientale radicata nel territorio da anni provvederemo a riportare tutto il materiale nei luoghi da cui è stato asportato. Inoltre vogliamo ricordare che chiunque asporta dalle spiagge e dai litorali sabbia,pietre e conchiglie commette la violazione dell’ art.1162 del codice della navigazione che prevede una sanzione compresa tra i 1.549,00 e i 9.296,00 €.”

 

Con nostro rammarico vi sveliamo il contenuto delle scatole! Tutto quello che vedete è stato requisito all'aeroporto di Cagliari dagli addetti alla sicurezza al controllo dei bagagli! E siamo solo a inizio stagione…..come ormai succede da tempo noi come organizzazione di tutela ambientale radicata nel territorio da anni provvederemo a riportare tutto il materiale nei luoghi da cui è stato asportato. Inoltre vogliamo ricordare che chiunque asporta dalle spiagge e dai litorali sabbia,pietre e conchiglie commette la violazione dell' art.1162 del codice della navigazione che prevede una sanzione compresa tra i 1.549,00 e i 9.296,00 €.

Posted by Guardie Ambientali Sardegna on Friday, June 7, 2019