Percosse e molestie alla moglie,in manette un ottantaduenne di Senorbì

Arrestato nel 2012 per il medesimo reato, aveva beneficiato della sospensione della pena per età avanzata

Nel 2011 picchiò in più occasioni la moglie provocandole anche una frattura, comportamento che lo portò dritto in carcere l’anno successivo. L’uomo, un pensionato ottantenne di Senorbì aveva però beneficiato della sospensione della pena a causa dell’età avanzata. Nonostante tutto ha continuato a vessare la propria moglie e oggi è stato nuovamente arrestato dai Carabinieri della stazione locale per maltrattamenti in famiglia e condotto al carcere di Uta.