Pellegrinaggio da Sinnai a Bonaria, i grandi preparativi per l’antico gesto di devozione

Al via i preparativi per la XXXIV edizione del “Pellegrinaggio Sinnai – N.S. di Bonaria”, un cammino nato dalla volontà di quattro amici sinnaesi

Al via i preparativi per la XXXIV edizione del “Pellegrinaggio Sinnai – N.S. di Bonaria”, un cammino nato dalla volontà di quattro amici sinnaesi della Fraternità di Comunione e Liberazione, che insieme all’ex parroco Monsignor Giovanni Abis, cittadino onorario di Sinnai,  riproposero un antico gesto di fede e devozione cui origini sono legate alla storia identitaria del paese. Ad organizzare l’evento patrocinato dal Comune di Sinnai, l’associazione culturale “Il Segno” presieduta da Pierangelo Soi: «sarà una grande edizione con importanti novità, per la quale ci tenevo a ringraziare tutta l’amministrazione comunale, gli assessori, ed in particolare il Sindaco Tarcisio Anedda e il consigliere delegato Walter Zucca, per la preziosa collaborazione».

Quest’anno, prosegue Soi «il Pellegrinaggio partirà dall’area grandi eventi che il comune allestirà nel campo sportivo di Bellavista, tornerà “l’Happening”, animato dai gruppi folk, corali e associazioni culturali di Sinnai, per intrattenere le migliaia di pellegrini che parteciperanno alla messa di apertura che sarà celebrata dall’Arcivescovo di Cagliari Mons. Giuseppe Baturi». Tra le novità, l’inaugurazione di una pietra monumentale sulla quale verranno incisi i “Goccius campidanesus po su centenariu de sa patrona massima de sardigna N.S. de Bonaria” composti dal canonico sinnaese mons. Giovanni Cadeddu, donata dal nipote Filippo Cadeddu.


In questo articolo: