Paura all’ospedale di Carbonia, 44enne cerca di rubare soldi ma viene scoperto dai medici

L’uomo ha cercato di entrare più volte dentro il Sirai, alla fine ha forzato la porta e, armato di piede di porco, ha iniziato a scassinare tutti i distributori automatici di cibo. I medici l’hanno notato e hanno subito chiamato i carabinieri: il 44enne è stato arrestato, ecco di chi si tratta

Ha provato più e più volte, sino a quando ci è riuscito. Ha dovuto usare un piede di porco per scassinare i distributori automatici del cibo e delle bevande installati nel pronto soccorso dell’ospedale di Carbonia, Marco Carta, pregiudicato 44enne arrestato dai carabinieri con l’accusa di furto aggravato. Il malvivente, in piena notte, dopo aver forzato una delle porte di ingresso del Sirai, ha raggiunto le macchinette, riuscendo a forzare le serrature di sicurezza e facendo razzia di monete. I suoi gesti, però, sono stati notati da alcuni medici che, senza perdere nemmeno un secondo, hanno subito chiamato il 112. Sul posto è piombata una pattuglia dei carabinieri del nucleo del radiomobile: i militari sono riusciti a bloccare il quarantaquattrenne e a recuperare tutta la refurtiva. Il piede di porco è stato sequestrato.

 

Per l’uomo si sono aperte le porte della caserma, nell’attesa di comparire davanti al giudice per il rito direttissimo.


In questo articolo: