Parte l’edizione 2017 del Festival di letteratura da viaggio

L’edizione 2017 del Festival Internazionale della Letteratura di viaggio (che si svolge ogni anno in Sardegna nel mese di settembre) avrà un’anteprima il 21 luglio a Sarule

L’edizione 2017 del Festival Internazionale della Letteratura di viaggio (che si svolge ogni anno in Sardegna nel mese di settembre) avrà un’anteprima il 21 luglio a Sarule (Nuoro).  Sarà un pomeriggio intenso di eventi con la presentazione di libri, la proiezione di cortometraggi e un concerto musicale. Tutti gli appuntamenti si svolgeranno, a partire dalle ore 17.15, nella Casa Museo Giudice Ladu, in via Nazionale.

L’anteprima sarà l’occasione per illustrare i contenuti e il programma, in via di definizione, del Festival che coinvolgerà altri comuni della Sardegna: Seui (1 settembre), Seulo (2 settembre) Orroli (3 settembre), Gesico (9 settembre) e la chiusura a Cagliari (10 settembre).

Il Festival, che ha ricevuto il contributo della Fondazione di Sardegna, ha come partner: Arkadia Editore, Primaidea srl, il Centro Italo Arabo e del Mediterraneo Sardegna, Strade Scritte, Associazione Aletheia e Villanova Coworking. 

L’idea di realizzare un Festival Internazionale della Letteratura di Viaggio – sottolinea il direttore artistico Riccardo Mostallino – nasce dall’esigenza di contribuire, soprattutto con la cultura, a vivacizzare e rendere più dinamiche le realtà territoriali della Sardegna che, spesso, sono tagliate fuori dai circuiti consolidati. Perché la cultura, e in questo caso la letteratura nella sua forma espressiva del viaggio declinato in tutti i sensi, offre la possibilità di incontro, condivisione, confronto”.

Le tappe prescelte per il Festival costituiscono così, in embrione, un esempio di comunità che, se valorizzate, possono offrire non solo scenari suggestivi dal punto di vista naturale, ma collaborare fattivamente per la creazione di un tessuto che fa del sapere la propria forza. “Parliamo di contesti – continua Mostallino – che si vanno spopolando, in cui è forte l’attaccamento alle proprie radici, ma al contempo esiste l’esigenza di migrare per poter esprimere in contesti differenti le proprie potenzialità umane, lavorative, imprenditoriali. Con il Festival Internazionale della Letteratura di Viaggio si intende riscoprire una parte dell’isola che ha molto da dire, inserendola in una rete di rapporti, gemellaggi, approcci con realtà diverse e stimolanti”.

Come si conviene a un Festival che ambisce a divenire un appuntamento fisso nel panorama degli eventi più importanti dell’Isola – e non solo –, la tappa conclusiva sarà a Cagliari, con la consegna dei premi per la Letteratura e per il Giornalismo. Nella scorsa edizione i riconoscimenti andarono allo scrittore svedese Bijorn Larsson e all’inviata della redazione esteri di RaiNews Liana Mistretta per il suo reportage sulla “Rotta dei Balcani”.


In questo articolo: