Parte Erasmus+Studio con 1036 soggiorni: ecco come partecipare

Domande fino al 15 aprile: l’ateneo offre anche 450 borse di mobilità per sostenere i corsi legati ai soggiorni all’estero

Fino al 15 aprile è possibile presentare la domanda per partecipare al Programma di mobilità promosso dalla Unione Europea “Erasmus+ STUDIO” che consente agli studenti universitari di trascorrere da tre a dodici mesi presso un’università europea per frequentare i corsi, sostenendo i relativi esami, ed eventualmente preparare la tesi di laurea. A disposizione degli studenti dell’Università di Cagliari ci sono ben 1036 possibilità per partire.

I SOGGIORNI DISPONIBILI – Gli atenei consorziati con UNICA per Erasmus+ STUDIO nei quali ci si può recare appartengono ai seguenti Paesi: Austria (8), Belgio (5), Bulgaria (2), Cipro (1), Croazia (2), Estonia (1), Finlandia (2), Francia (32), Germania (35), Grecia (3), Lettonia (3), Lituania (4),  Malta (1), Paesi Bassi (2), Polonia (25), Portogallo (10), Regno Unito (8), Repubblica Ceca (6), Romania (12), Slovacchia (4), Spagna (45), Svezia (1) Ungheria (6),  Liechtenstein (1), Norvegia (2) Turchia (17).

IL SUPPORTO DELL’ATENEO – Per sostenere i costi legati al soggiorno all’estero, il  programma Erasmus+  dell’Università di Cagliari offre 450 borse di mobilità, il cui importo varia in ragione del costo della vita del Paese ospitante e sulla base dei diversi finanziamenti  assegnati all’Ateneo  dall’Unione Europea, il Ministero e la Regione Autonoma della Sardegna. L’Università di Cagliari ha una lunga tradizione di cooperazione con atenei di tutto il mondo e ha sviluppato una solida rete di accordi di cooperazione internazionale Erasmus+ STUDIO con più di 250 università europee per promuovere la mobilità degli studenti e dei  docenti in tutti gli ambiti disciplinari.

CHI PUO’ PARTECIPARE – Possono concorrere per l’assegnazione dei soggiorni tutti gli studenti regolarmente iscritti ai  corsi di studio di 1° e 2° livello e ai corsi a ciclo unico, all’interno delle attività promosse da tutte le  facoltà.

GARANZIA DEL RICONOSCIMENTO DEI CREDITI ACQUISITI ALL’ESTERO E NIENTE TASSE – Il soggiorno all’estero  per studio dà la garanzia del riconoscimento accademico per le attività didattiche completate all’estero, l’esenzione dal pagamento delle tasse d’iscrizione nell’istituto straniero ospitante e il diritto ad usufruire degli stessi servizi che l’istituto ospitante offre ai propri studenti.

LA NOVITA’ – Principale novità del nuovo bando Erasmus+ STUDIO è la possibilità di ripetere l’esperienza riconosciuta agli studenti che hanno già svolto un periodo di mobilità a fini di studio e/o tirocinio nell’ambito del programma LLP Erasmus (2007-13).

COME CANDIDARSI – Le domande di candidatura possono essere compilate online  fino alle 12 del 15 Aprile,  collegandosi al sito dell’Università www.unica.it, cliccando nella sezione servizi online – servizi online agli studenti, oppure digitando direttamente il nome del sito https://webstudenti.unica.it/esse3/Home.do.

Il testo integrale del bando può essere consultato sul sito dell’Ateneo.


In questo articolo: