Parco della Musica, beffati i vigili: rubati i cartelli, niente multe

Gli agenti della Polizia Municipale vanno a multare le auto in sosta non pagata nei nuovi parcheggi del Parco della Musica, ma scoprono la beffa: una banda di vandali ha rubato nella notte i cartelli stradali che imponevano divieti e pagamenti. E non si tratta di un caso isolato


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

I vigili urbani vanno in via Sant’Alenixedda per multare le auto in sosta vietata attorno al Parco della Musica, ma scoprono la beffa: i cartelli dei divieti e dei pagamenti non ci sono più. Rubati nella notte. Le multe diventano così impossibili a San Benedetto, non essendoci una disposizione diretta in strada. E molti automobilisti si sono divertiti a parcheggiare dove non potevano, nei pressi del Parco e dei nuovi parcheggi sotterranei inaugurati appena due settimane fa. Che prima erano gratis, e adesso sarebbero dovuti essere a pagamento. Condizionale d’obbligo visto che senza i cartelli, tutto in fondo è gratis. E a quanto pare non si tratta affatto di un episodio isolato: “Purtroppo esiste una vera e propria banda a Cagliari che si diverte a vandalizzare i cartelli stradali- conferma l’assessore al Traffico Mauro Coni- è successo di recente anche in altre strade. Al Parco della Musica adesso i dirigenti comunali stanno provvedendo per fare installare nuovamente i cartelli dei divieti, di concerto con i vigili urbani”. E nessuno nella notte ha visto i vandali che hanno preso di mira i divieti di sosta. Ma intanto in molti si sono risparmiati una multa sul cruscotto.