Paolo Casu (Sel): “Rinuncio a tutti i soldi da consigliere regionale”

Il candidato di Sel è il primo nella storia politica sarda a lanciare una clamorosa provocazione: “Se verrò eletto, non prenderò un euro per cinque anni e lavorerò gratis solo al servizio dei cittadini”


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Paolo Casu ha sicuramente centrato un traguardo: è il primo politico sardo che dichiara ufficialmente che rinuncerà per cinque anni all’intera indennità di consigliere regionale, qualora venisse eletto nella lista di Sel a Cagliari. “Rinuncio a tutti i soldi e a tutti i benefit- spiega- ho sottoscritto questo impegno con un atto notarile. Basta con i privilegi dei politici e i voti di scambio, voglio vivere solo del mio lavoro e se verrò eletto farò il consigliere regionale gratis semplicemente al servizio dei cittadini”. Un segnale importante, specie nell’anno dell’inchiesta sui fondi ai gruppi consiliari. Niente incarichi privilegiati dunque (tantomeno quello di segretario in Comune), Casu con questo spot diventa uno dei favoriti nella lista di Sel. “Senza padrini e padroni” è il suo solito slogan, mentre per anni era stato definito dai giornali il “consigliere generoso” perché aveva deciso di devolvere ai poveri la sua indennità anche di consigliere comunale. 


In questo articolo: