Ornella Piredda candidata a sindaco? Si, no, forse. Nel caso, con chi?

La testimone chiave del processo sui fondi ai gruppi in consiglio regionale ha rotto con i grillini ma potrebbe scendere in campo. Lancia una pagina Fb semiseria chiamata “Ornella Piredda sindaco”. Nascerà l’ennesima lista civica? 

Ornella Piredda candidata a sindaco? E se si, con chi? Non con i grillini sicuramente perchè è uscita dal Movimento (dopo avere litigato con tanti), assicura la testimone chiave del processo sui fondi ai gruppi in consiglio regionale. Ornella Piredda adesso, quelle poltrone della politica che ha contribuito a sgretolare raccontando i misfatti di chi utilizzava i fondi dei gruppi per spese personali, potrebbe occuparle di persona. Come in una scalata politico-giudiziaria che avrebbe del clamoroso. Qual è la novità? Una pagina Facebook da lei creata che si chiama proprio così, “Ornella Piredda sindaco”.

Ora Ornella Piredda vorrebbe spiegare a tutti come funziona il Comune: scuola di amministrazione per cittadini che non sanno. Ecco come si presenta nella pagina: “Benvenuti a tutti  questa e’ una pagina semiseria nata dalla volonta’ di tantissime persone che vorrebbero la mia partecipazione, alla competizione elettorale, nelle prossime amministrative del Comune di Cagliari. Vi dico sinceramente che non avrei nessuna intenzione di candidarmi perche’ le mie condizioni di salute sono molto precarie. Cio’ nonostante voglio essere presente e lavorare comunque per creare un laboratorio di idee e di persone che insieme vogliono partecipare ad un reale cambiamento. Gia’ da tempo ho un progetto che intendo perseguire affinche’ possano entrare nelle Istituzioni persone vere, oneste, coraggiose, competenti e disponibili a impiegare il loro tempo per il bene della collettivita’. La generosita’ e’ un valore imprescindibile per chi decide di perseguire il bene comune. Bisogna essere disposti a rinunciare ai privilegi ed anche, se necessario, a sacrificare la propria vita in funzione di un valore superiore. Mi piacerebbe che questa pagina servisse anche ad informare. Postero’, e chiunque puo’ collaborare, come funziona un Comune. Chiunque ambisca a ricoprire un ruolo pubblico deve studiare e prepararsi affinche’, una volta eletto/a cominci subito a lavorare concretamente. Non so voi, ma io non vorrei piu’ sentire di errori giustificati da “inesperienza” o dall’etichettarsi come “nuovo”. Un Comune non e’ una scuola e amministrare la cosa pubblica non e’ una passeggiata o un passatempo, quindi: rimbocchiamoci le maniche 😊 poi, se diventate tantissimi potrei anche ricredermi su una mia eventuale candidatura. Da sola non vado a combattere eserciti. Mi raccomando, lasciamo anche lo spazio all’ironia che non guasta mai”. Insomma grillini ed ex grillini in lizza per un posto al sole? Più spaccature ci saranno, più sarà certo il ballottaggio Zedda-Massidda?

Dalla semplice testimonianza a un processo alla carica di sindaco dunque, il passo potrebbe essere breve. Almeno nella mente della Piredda e dei suoi sostenitori. Nasce così il laboratorio della possibile ennesima lista civica, che potrebbe essere la grande sorpresa (in positivo o in negativo, dipenderà dai risultati) delle prossime elezioni comunali del 2016. La Piredda lancia un test, per capire quanti eventualmente la sosterrebbero. Chissà che tra i candidati non spunti anche un noto oculista cagliaritano appassionato di urbanistica: allora sì, che sicuramente ci sarebbe la svolta che tutta la città attende. Casteddu Online, il giornale online più letto in Sardegna, documenterà tutto dal primo all’ultimo giorno di una campagna elettorale che si annuncia lunghissima ed avvicente. E c’è chi assicura che ci sarà davvero da divertirsi.

 


In questo articolo: