Oristano tappezzata da manifesti no vax, scatta l’esposto all’Antitrust

“Il vaccino è una roulette russa. Il siero uccide”, si legge nei 3×6 anche se non viene specificato a quale immunizzazione ci si riferisca

Spuntano manifesti no vax a Oristano e scatta la denuncia all’Antitrust. E’ stata Adiconsum Sardegna a presentare un esposto urgente ad Antitrust, Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria (Iap) e Comune contro la pubblicità no-vax comparsa in questi giorni lungo le strade della cittadina. “Un messaggio fuorviante e potenzialmente lesivo della salute pubblica – scrive Adiconsum nell’esposto – Tale messaggio recita ‘Il vaccino è una roulette russa. Il siero uccide’, ma non chiarisce a quale vaccinazione si riferisce. In Italia, infatti, sono 10 le vaccinazioni obbligatorie per i bambini di età compresa tra i zero e i 16 anni. A sostegno del messaggio la pubblicità riporta come fonte la EudraVigilance, il sistema europeo di sorveglianza dell’Ema che notoriamente raccoglie dati su reazioni avverse e decessi occorsi dopo la vaccinazione, senza stabilire alcuna correlazione tra gli eventi. I dati forniti, peraltro, sono approssimativi, pertanto sarebbero stati utilizzati dal gruppo strumentalmente ai fini della disinformazione”.


In questo articolo: