Oltre 2 milioni 400 mila euro per l’edilizia scolastica della Città Metropolitana di Cagliari

Approvato il progetto esecutivo della fornitura degli arredi, finanziato nel programma triennale Iscol@

Oltre 2 milioni e 400 mila euro, destinati alla fornitura di nuovi arredi ed attrezzature per le scuole della Città Metropolitana di Cagliari.

Questo, l’importo stanziato nell’ambito del progetto esecutivo della fornitura degli arredi, approvato con decreto del Vicesindaco Metropolitano n° 66 del 10 aprile 2019, “Rinnovo arredi e attrezzature degli edifici scolastici della CMDCA”, finanziato dalla Regione Autonoma della Sardegna nell’ambito del programma triennale di edilizia scolastica RAS Iscol@ Asse II FSC 2014-2020.

Nel dettaglio, l’importo complessivo di € 2.420.421,84 riguarda la fornitura di aule didattiche tradizionali e di varie tipologie di moderni laboratori, come quelli linguistici, di informatica, per attività dinamiche (comprese palestre ed attrezzature sportive) e tecniche, tutti dotati di strumenti ed attrezzature adeguate per la creazione di progetti e per l’apprendimento di discipline scientifiche in modo semplice e interattivo, anche attraverso l’uso di tecnologie smart e mobile. Non mancano moderni arredi per biblioteche, sale di lettura e aree amministrative, come uffici ed archivi.

Una delle caratteristiche innovative degli arredi sarà anche quella di essere versatili e modulari. Potranno infatti essere assemblati in base alle esigenze didattiche per funzioni differenti e con diverse conformazioni possibili. Inoltre saranno adatti ergonomicamente alle persone diversamente abili e utilizzabili anche da chi necessita, per esempio, di piani di lavoro regolabili in altezza.

Un’attenzione specifica è rivolta, come da normativa vigente, ai materiali utilizzati: plastica riciclata e legno, proveniente da fonti sostenibili e legali. Tutti i materiali saranno inoltre privi di sostanze pericolose.

Il progetto riguarda una gran parte degli istituti scolastici del territorio metropolitano, nello specifico dei Comuni di Cagliari, Assemini, Capoterra, Decimomannu, Elmas, Maracalagonis, Monserrato, Quartu Sant’Elena e Selargius, per un totale di 44 sedi di intervento e 23 istituti”, ha precisato la consigliera Delegata Metropolitana alla Pubblica Istruzione ed Edilizia Scolastica, Michela Mura, “l’obiettivo è migliorare la qualità delle dotazioni scolastiche per adeguarle alle nuove tendenze pedagogiche, per una didattica innovativa, volta al comfort degli studenti e dei docenti, con un utilizzo sempre maggiore di attrezzature ed aule laboratoriali, adatte a lavori individuali, di gruppo e collettivi”.