Olbia, maxi sequestro di cocaina al porto: in manette ex imprenditore 68enne

Cinque chili e mezzo di “polvere bianca” nascosta nel bagagliaio, per un valore di 700mila euro. I carabinieri stroncano un grosso giro di spaccio e arrestano un pensionato con un passato da imprenditore. Ecco di chi si tratta. GUARDATE le foto

La droga, moltissima – ben 5 chili e mezzo di cocaina – era nascosta nel bagagliaio. I pacchi di “polvere bianca” erano stati addirittura ricoperti con dei panni imbevuti di benzina e olio motore, per confondere l’olfatto dei cani antidroga. Ma il piano imbastito da Renato Antonietti, ex imprenditore di Varese di 68 anni, attualmente in pensione, è stato stroncato dai carabinieri della compagnia di Carbonia, insieme all’aliquota radiomobile di Olbia. L’uomo, originario dell’Isola ma residente da anni a Como, è stato bloccato al porto, subito dopo esser sceso da un traghetto a bordo della sua automobile, una Opel grigia chiara.

I militari hanno ritrovato l’ingente quantitativo di droga, su cinque panetti era impresso il simbolo “TX”. Dai primissimi esami, sembra si tratti di cocaina molto pura, che sarebbe quindi dovuta essere tagliata più volte prima di essere spacciata nel mercato nero della droga. L’uomo è stato rinchiuso a Bancali, con le accuse di trasporto e detenzione di sostanze stupefacenti.


In questo articolo: