Olbia, la polizia sequestra 600 kg di pescato

La merce sequestrata è stata successivamente donata ad enti benefici della zona che si occupano dell’aiuto alle famiglie bisognose della città. 


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Nel corso dei controlli effettuati dalla Polizia Stradale nel trascorso fine settimana, una pattuglia della Sezione Polizia Stradale di Sassari impegnata in un posto di controllo all’ingresso del porto di Olbia “Isola Bianca” ha fermato e sottoposto a controlli accurati un furgone frigo diretto a Civitavecchia.

A seguito di accurati controlli è emerso che il mezzo trasportava 611 kg di pescato ad una temperatura non conforme.

Nel vano di carico gli Agenti hanno trovato un imponente carico di pescato locale di varia natura, cui molluschi, seppie, polpi, polpa di riccio e pesce fresco.

Il veicolo è stato condotto presso gli uffici della Guardia Costiera di Olbia dove, dopo uno scrupoloso controllo, unitamente agli Ispettori Pesca del Corpo delle Capitanerie di Porto e il Servizio S.I.A.O.A. della ASL-Gallura, si è proceduto al sequestro della merce, che è stata successivamente donata ad enti benefici della zona che si occupano dell’aiuto e assistenza alle famiglie bisognose della città.   

Tali controlli mirano a tutelare il consumatore finale e gli stock ittici a protezione della salute pubblica e dell’ambiente marino.


In questo articolo: