Ogliastra sotto choc per Beatrice Ubaldi, morta a Tortolì: “Addio a una prof unica”

La vita spezzata durante una passeggiata col suo cane, fatale l’impatto con un’auto. 51 anni, insegnante di filosofia e scienze anche a Lanusei, conosciutissima nel mondo dei musical. Lascia il marito, Massimiliano Melis, e due figli piccoli

Amava l’insegnamento, i ragazzi e la musica. Tre passioni che era riuscita a trasformare in un lavoro e che avevano portato Beatrice Ubaldi a farsi apprezzare da tantissime persone. Tutta l’Ogliastra è sotto choc per la sua morte: stava portando a spasso il cane a Tortolì quando, in viale Pirastu, è stata travolta da un’automobile guidata da un operaio. Il suo cagnolino è morto sul colpo, lei se n’è andata dopo due ore di agonia: troppo gravi le ferite riportate. Insegnava filosofia e scienze umane all’istituto secondario Leonardo Da Vinci a Lanusei, aveva anche ore di insegnamento a Tortolì. Lascia il marito Massimiliano Melis e due figli piccoli, Leonardo e Sofia. Un’appassionata totale di musica e cultura, nata nelle Marche ma da tempo residente nel cuore dell’Ogliastra. La notizia della sua morte ha fatto rapidamente il giro di tutta la provincia. Il dirigente scolastico del Leonardo di Lanusei, Giovanni Andrea Marcello, è una maschera di tristezza: “Siamo tutti attoniti, ammutoliti. Beatrice era il classico esempio di professoressa preparata, precisa su tutto e che riusciva a farsi amare da tutti, dagli alunni ai colleghi. È stata una tragedia, siamo molto scossi”. La Ubaldi, poche ore prima, stava insegnando le sue materie preferite, come ogni giorno.

 

 

Su Facebook ci sono sue fotografie durante alcuni musical. Sapeva suonare il pianoforte e aveva la passione del canto. Un suo collega musicista, il compositore Paolo Flumini, non riesce a darsi pace: “Abbiamo collaborato insieme tante volte in vari teatri della Sardegna. Beatrice era preparatissima e tutti gli eventi, con lei, diventavano piacevoli e unici. Perdiamo una docente e una musicista di primo piano, una donna con una verve unica e sempre pronta ad aiutare tutti”.


In questo articolo: