“Nuovo centro commerciale a Capoterra, ecco perchè proprio lì si rischierebbero alluvioni”

Giacomo Mallus: “Va detto che al momento gran parte dei volumi realizzati negli anni 60, sono ubicati in aree a rischio idraulico hi4 e hi 2. : nel 2008 l’alluvione travolse quegli edifici.L’area è compresa tra i due fiumi Masoni Ollastu e Rio S.Girolamo e a breve partiranno i lavori degli argini”

di Giacomo Mallus (consigliere comunale Capoterra)

Martedi 10 settembre c’e stato il  via libera del Consiglio Comunale alla riqualificazione di un’area industriale (ex fabbrica materie plastiche PGM  sulla SS 195).


Una parte dei volumi esistenti potrà essere destinata a usi commerciali, con sala esposizione SV <= 400 mq, cui si aggiungeranno i depositi e uffici al servizio della futura attività.

Ovviamente c’e chi invoca la totale liberalizzazione di quelle strutture.


Va detto che al momento gran parte dei volumi realizzati negli anni 60, sono ubicati in aree a rischio idraulico hi4 e hi 2. : nel 2008 l’alluvione travolse quegli edifici.
L’area è compresa tra i due fiumi Masoni Ollastu e Rio S.Girolamo e a breve partiranno i lavori degli argini, con sopraelevazione della strada statale ( 3 metri sopra l’attuale ) e  notevoli disagi per la normale circolazione stradale e l’intenso traffico industriale SARAS.

In questo articolo: