Nuova Sulcitana, svolta per lo svincolo di Villa San Pietro: sarà allargato e messo in sicurezza

Impegno di Regione e Anas per l’adeguamento del tratto di collegamento tra la nuova 195 e l’ingresso di Villa San Pietro, con allargamento della carreggiata. Al momento non possono transitare 2 auto contemporaneamente, a causa della strada d’accesso a una corsia non illuminata. Una situazione che non garantisce gli standard minimi di sicurezza

Impegno di Regione e Anas per verificare la possibilità di adeguamento del tratto di collegamento tra la nuova 195 e l’ingresso di Villa San Pietro, con un allargamento della carreggiata. È l’esito dell’incontro avvenuto questa mattina nella sede del Comune di Villa San Pietro, al quale hanno partecipato oltre all’Assessore dei Lavori Pubblici, Aldo Salaris, i rappresentanti di Anas e dell’Amministrazione comunale. All’incontro di carattere istituzionale ha fatto seguito un sopralluogo nel corso del quale sono state analizzate le criticità e ipotizzate le possibili soluzioni. Già la prossima settimana Anas effettuerà un sopralluogo tecnico.

“Si tratta di un intervento che consentirà la percorrenza della strada (il tratto interessato è lungo 200 metri) in sicurezza – spiega l’Assessore Salaris – Nel corso dell’incontro abbiamo recepito le richieste del Comune, l’Anas ha dato disponibilità per effettuare tutte le verifiche utili a effettuare i lavori fino allo svincolo, andando così incontro alle esigenze dei residenti”. Nel tratto di strada interessato al momento non possono transitare due auto contemporaneamente dato che ci si può immettere nel centro abitato esclusivamente attraverso una strada a una corsia non illuminata. Una situazione che non garantisce gli standard minimi di sicurezza, davanti alla quale Regione e Anas hanno garantito massima collaborazione per arrivare quanto prima a una soluzione.


In questo articolo: