Nuova Giunta a Quartu, tra le novità l’Assessorato di Flumini e Territori Extraurbani

Questa mattina il neo sindaco Graziano Milia  ha comunicato il nome degli assessori che lo affiancheranno nei prossimi 5 anni per amministrare la terza città della Sardegna.

Quartu Sant’Elena, presentata la nuova giunta comunale con la novità dell’assessorato di Flumini e Territori Extraurbani. Il sindaco Graziano Milia: “L’obiettivo che noi ci poniamo è quello di una città  che si allarga, che guarda all’esterno, alla Città Metropolitana, alla Regione, e non solo: noi dobbiamo letteralmente stravolgere, dobbiamo aprirci, allargarci per far si che questa città possa costruire la propria rinascita”.

Questa mattina il neo sindaco Graziano Milia  ha comunicato il nome degli assessori che lo affiancheranno nei prossimi 5 anni per amministrare la terza città della Sardegna.

Ecco chi sono: Marco Camboni  Servizi Sociali e Politiche Generazionali

Cinzia Carta  Pubblica Istruzione. Sport, Innovazione, Politiche di genere e LGBT

Tiziana Cogoni Flumini e Territori Extraurbani

Antonio Mauro Conti Lavori Pubblici, Servizi Tecnologici e Manutenzioni

Barbara Manca Mobilità e Trasporti

Rossana Perra Attività Produttive e Valorizzazione del Territorio

Salvatore Sanna   Vicesindaco Ambiente, Turismo, Bilancio e Personale

Aldo Vannini Urbanistica e Programmazione Strategica

Le prime impressioni del sindaco uscente Stefano Delunas: “Conosco molti degli   assessori tecnici che collaboreranno col nuovo sindaco, li ho incontrati durante il mio mandato e ho lavorato con loro, come per esempio l’ingegnere Aldo Vannini e il pedagogista Marco Camboni che collaborava con me fin dai tempi in cui ricoprivo il ruolo di assessore ai servizi sociali.

Stesso discorso per Tore Sanna, al turismo è il massimo esperto. Avrebbe meritato di essere assessore regionale tempo fa. E sono contento che abbia accettato l’invito di  Graziano Milia. Insomma – aggiunge Delunas – è una Giunta di altissimo livello tecnico e professionale. I miei complimenti al neo sindaco Milia”.


In questo articolo: