Nuoro, si spacciano per poliziotti e chiedono soldi al telefono

Telefonate truffa: chiedono soldi per l’acquisto di materiale della polizia. Ma dalla Questura di Nuoro avvertono:”Nessun dipendente è autorizzato a richidere contributi in denaro”

Si spacciano per agenti di polizia chiamando i cittadini al telefono e proponendo loro acqusiti di calendari, materiale o riviste della Polizia di Stato. Gli agenti lanciano quindi l’allarme “Considerate le numerose segnalazioni pervenute da vari cittadini, si rinnova il consiglio di non aderire alle richieste di chi, spacciandosi come appartenente alla Polizia di Stato domanda contributi in denaro”. Le forze dell’ordine precisano infatti che essun dipendente di questa Questura è stato autorizzato in tal senso.

I cittadini sono, pertanto, invitati a rifiutare qualsiasi offerta di acquisto e di contattare il 113 per denunciare tali azioni illecite.


In questo articolo: