Nuoro: brucia l’alt dei carabinieri, tampona la Gazzella e si dà alla fuga a folle velocità

Ventunenne in manette a Nuoro: era ubriaco. Arrestato: ha patteggiato una condanna a sei mesi di reclusione

I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Nuoro nella serata di sabato scorso hanno tratto in arresto un 26enne sorpreso alla guida dell’auto in stato di ebrezza.

Sabato sera in preda ai fumi dell’alcol, non si è fermato all’alt imposto dai militari, prima tamponando la ‘Gazzella’ dei Carabinieri e  dopo dandosi alla fuga a folle velocità per le vie di Nuoro nei pressi dell’ospedale San Francesco.

Nella fuga il 26enne originario di Fonni, dopo aver rischiato diversi incidenti è andato a contro un’auto. Dopo alcuni chilometro, l’inutile tentativo di fuggire è terminato in prossimità della zona industriale di Pratosardo contro un guardrail.

Nessuno dei tre occupanti dell’auto è rimasto ferito. I militari al momento dell’accertamento, hanno subito percepito il forte odore di alcool proveniente dall’automobilista che ha rifiutato l’accertamento etilometrico. L’uomo è stato così tratto in arresto, per resistenza a Pubblico Ufficiale, guida in stato di ebbrezza, omissione di soccorso e danneggiamento aggravato.

Questa mattina ha patteggiato una condanna a sei mesi di reclusione, solo per un caso fortuito non ha causato peggiori conseguenze stante la velocità tenuta nelle affollate vie cittadine.


In questo articolo: