Niente sigaretta se in auto ci sono minori e donne in gravidanza

Stop al fumo passivo, divieto entro Natale

Presto sarà vietato fumare in auto in presenza di minori e donne in gravidanza, categorie maggiormente a rischio. Il divieto come ha annunciato il ministro della salute Beatrice Lorenzon, entrerà in vigore entro Natale. È questa una delle misure approvate dal Consiglio dei ministri con un decreto legislativo sul fumo. Per cui, si è deciso che in difesa dei minori in auto non si fuma. Il decreto, tra l’altro, recepisce la direttiva Ue sul Tabacco. Anche perchè se i finestrini sono chiusi le concentrazioni di polveri sottili si impennano e creano una situazione sanitaria pericolosissima. Pertanto stop al fumo passivo e divieto di accendersi sigarette in auto con i bimbi e donne in gravidanza a bordo. La norma entrerà nel codice della strada e per i trasgressori sono previste pesanti sanzioni. Per quanto concerne le sigarette saranno presto adottate altre novità: spariranno i pacchetti da 10 sigarette perché ritenuti appetibili per i giovani grazie al costo ridotto e saranno immesse delle immagini choc sulle confezioni delle sigarette allo scopo di disincentivarne il consumo. Sono questi alcuni tra i principali divieti e novità introdotte con il decreto di recepimento della direttiva dell’Unione europea sul tabacco, che ha ottenuto il via libera del Consiglio dei ministri e presto entrerà in vigore in Italia.