Niente più certificati per passeggiate e lavoro, gli amici esclusi dagli affetti stabili: vietate le visite

Ecco le risposte del governo alle ultime faq: gli amici si potranno andare a trovare “solo se hanno una necessità, con un incontro massimo tra due persone”. Addio invece all’autocertificazione per andare al lavoro o solo per passeggiare, non sarà più considerata fondamentale, chi va al lavoro o ha un tesserino potrà mostrare quello in caso di necessità. Tutte le regole

Niente più certificati per passeggiate e lavoro, gli amici esclusi dagli affetti stabili: vietate le visite. Ecco le risposte del governo alle ultime faq: gli amici si potranno andare a trovare “solo se hanno una necessità, con un incontro massimo tra due persone”. Addio invece all’autocertificazione per andare al lavoro o solo per passeggiare, non sarà più considerata fondamentale, chi va al lavoro e ha un tesserino potrà mostrare quello in caso di necessità. Con il termine “congiunti” si intendono invece “i coniugi, i partner conviventi, i partner delle unioni civili, le persone che sono legate da uno stabile legame affettivo, nonché i parenti fino al sesto grado (come, per esempio, i figli dei cugini tra loro) e gli affini fino al quarto grado (come, per esempio, i cugini del coniuge)”.

“Sono consentiti gli spostamenti per incontrare esclusivamente i propri congiunti, che devono considerarsi tra gli spostamenti giustificati per necessità – si legge ancora in una delle Faq del governo -. È comunque fortemente raccomandato limitare al massimo gli incontri con persone non conviventi, poiché questo aumenta il rischio di contagio. In occasione di questi incontri devono essere rispettati: il divieto di assembramento, il distanziamento interpersonale di almeno un metro e l’obbligo di usare le mascherine per la protezione delle vie respiratorie”.