Niente medici, a San Gavino è vietato partorire

L’ha comunicato il direttore sanitario dell’ospedale, Sergio Pili. Anche al Nido stop alle attività

San Gavino, “vietato” partorire: assenti alcuni medici e le partorienti costrette a recarsi in altri nosocomi.
La nota è stata diffusa dal direttore sanitario Sergio Pili e, almeno sono al 5 aprile, “a seguito della contemporanea assenza giustificata di alcuni medici, il nido dell’ospedale Nostra Signora di Bonaria è costretto a sospendere le attività”. La situazione del nido, insomma, determina la chiusura del punto nascita per lo stesso periodo e le donne in gravidanza “che si dovessero recare in ospedale per l’effettuazione del parto dovranno pertanto recarsi in altri ospedali”.


In questo articolo: