Narcotrafficante sorpreso ad Olbia con 1,2 chili di cocaina: arrestato

Mezzochilo nascosto nella stanza d’albergo e 60 ovuli ingeriti nello stomaco. Immessa sul mercato la cocaina avrebbe fruttato 200mila euro 


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Nel corso della notte tra sabato e domenica, nell’ambito di specifici servizi finalizzati al contrasto del traffico di sostanze stupefacenti e psicotrope, particolarmente intensificati, nel periodo estivo, soprattutto nell’area della Costa Smeralda, gli agenti del Commissariato di P.S. di Olbia hanno tratto in arresto un 35enne, romeno, per traffico di sostanze stupefacenti.

         Gli investigatori, sono intervenuti presso un albergo ove era stata constatata la presenza di una persona sospetta.

Giunti sul posto i poliziotti hanno rintracciato presso la struttura alberghiera, dove alloggiava, un 35enne che, da un controllo più approfondito effettuato tramite la consultazione della banca dati delle Forze di Polizia, risultava avere precedenti per traffico internazionale di stupefacenti.

Insospettiti anche dall’atteggiamento dell’uomo, gli operatori hanno approfondito le verifiche ed hanno effettuato una perquisizione personale e locale, rinvenendo all’interno della camera d’albergo occupata dall’uomo, circa 500 grammi di sostanza stupefacente, suddivisa in ovuli, che ai successivi controlli è risultata essere cocaina.

Considerato lo stupefacente rinvenuto e i precedenti specifici del soggetto, gli agenti hanno ulteriormente approfondito gli accertamenti, accompagnando lo stesso presso il locale nosocomio per essere sottoposto ad un esame Tac dell’addome, il quale ha evidenziato la presenza di ulteriori 61 ovuli.

In totale il 35enne romeno trasportava 105 ovuli corrispondenti a 1,2 Kg di cocaina che, immessa sul mercato, avrebbe fruttato circa 200.000 euro.

Al termine dell’operazione si è potuto constatare che lo stesso doveva ancora scontare un periodo di detenzione per reati inerenti gli stupefacenti commessi con le medesime modalità in territorio spagnolo.

L’uomo, tratto in arresto, è tuttora trattenuto presso le camere di sicurezza del Commissariato P.S. di Olbia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 


In questo articolo: