Guerra ai padroni sporcaccioni dei cani a Monserrato, controlli e raffica di multe

Strade e parchi più puliti a Monserrato. E’ l’obiettivo dell’amministrazione comunale che ha messo in campo anche i volontari del Nogra per sensibilizzare e controllare i proprietari di cani che non raccolgono le deiezioni dei propri amici a quattro zampe

Strade e parchi più puliti a Monserrato. E’ l’obiettivo dell’amministrazione comunale che ha messo in campo anche i volontari del Nogra per sensibilizzare e controllare i proprietari di cani che non raccolgono le deiezioni dei propri amici a quattro zampe. Polizia municipale, Nogra e Protezione civile, coordinati dalle prime file del palazzo municipale, dai primi di luglio hanno sinora effettuato 159 controlli e ben 12 sono i proprietari sanzionati per  deiezioni non raccolte e assenza di microchip.

“I controlli avranno come conseguenza una maggior responsabilizzazione dei cittadini e contribuiranno a rendere la città più pulita – spiega la vicesindaca e assessora all’ambiente Maristella Lecca – ancora ci sono incivili che non raccolgono le deiezioni canine che sporcano la città e producono odori sgradevoli che vengono amplificati dalle alte temperature. I cittadini apprezzano i controlli che si stanno effettuando perché contribuiscono a una città più pulita e anche loro si sentono più sicuri per il controllo del territorio”.

I paulesi approvano la strada intrapresa dall’amministrazione comunale: “da una parte ritengo che l’operato sia molto buono, purtroppo ritengo che vi siano ancora troppi incivili che non raccolgono le deiezioni canine – spiega il proprietario di un cane – penso che servirebbe anche una campagna pubblicitaria per sensibilizzare i più ostinati”.


In questo articolo: